By using our website, you agree to the use of third-party cookies.
  Where to Find Us
  • Home
  • Events
  • Concertistica Musica Classica - Serrara Fontana - Ischia 2019

Concertistica Musica Classica - Serrara Fontana - Ischia 2019

From Tue 04 June alle Ore 21:30 until Sat 19 October alle Ore 23:00
Categories: Santangelodischia
Hits: 575
Regione Campania Citta Metropolitana di Napoli Comune di Serrara Fontana d'Ischia nell'ambito del progetto: "Dal Monte Epomeo al Borgo Marinaro di Sant'Angelo" In collaborazione con Amici DI Santangelo Pro Loco Succhivo Associazione Accademia Armonie ONLUS L’Associazione Accademia Armonie, nota sul territorio per aver organizzato numerosi eventi dedicati alla musica classica negli ultimi 20 anni. Propone “Serrara Classica”, un Festival di musica da camera pensato per soddisfare periodi della stagione turistica in cui l’affluenza dei soggiorni si può considerare notevole e le strutture sono a regime ma si gode di un’atmosfera più pacata rispetto a quella dei mesi di altissima stagione (luglio e agosto); la clientela di questo periodo, avendo già il privilegio di soggiornare in un posto privo di sovrappopolamento e confusione, potrebbe preferire di terminare il proprio giorno di vacanza con un intrattenimento culturale. Di qui, la creazione di un evento che vada a soddisfare le esigenze di un pubblico che vada alla ricerca, oltre che al benessere fisico, anche di quello intellettuale. Sette sono i concerti previsti per questa prima edizione e di chiara fama sono gli artisti ospitati in cartellone per un programma variegato che vede l’alternarsi di organici come trii con chitarra, duo con pianoforte, canto e pianoforte, pianoforte solo per un Festival pieno di sorprese e bella musica. Presentano Stagione concertistica di musica classica 2019 Chiesa di San Michele Arcangelo Ore 21.30 INGRESSO LIBERO www.comune.serrara-fontana.na.it www.santangelodischia.info www.facebook.com/dalmonteepomeoalborgodisantangelo/ ___________________________________________________ Programma: Venerdì 21 giugno “Elegia per violino e chitarra” Giuseppe Iacono: violino Antonio Pilato: chitarra Un ritmo dettato da un atteggiamento confidenziale è il leitmotif di questo progetto; una confidenza che, spesso, diventa sfogo, tipico della musica romantica, ma anche di quella impressionistica. Pagine di autorevoli compositori, appartenenti a questi due stili, sono state arrangiate e adattate per l’organico dando al violino il ruolo della voce e alla chitarra 7 corde quello dell’atmosfera confidenziale per una rappresentazione di melodie ricche di suggestioni. Programma: E.Elgar: Salut d’Amour op.12 E.Grieg: Notturno op. 54, n. 4 M.P.Mussorgsky: Il vecchio castello dai “Quadri di un’esposizione” N. Rimskij-Korsakov: Chanson Arabe (trascr. F. Kreisler) G. Fauré: Berceuse op.16 C. Debussy: Valse la plus que lente C. Debussy: Arabesque n.1 C. Debussy: Clair de lune dalla “Suite bergamasca” P.I. Tchaikovsky: Melodie op.42, n.3 CHIESA DI SAN MICHELE ARC. SANT'ANGELO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Martedì 25 giugno “La libertà della voce” Francesco Giannelli:tenore Antonio Pilato:chitarra La libertà della parola che diventa voce attraverso una nuova poetica umana derivata dagli affetti, questo è il filo di un originale duo in cui la versatilità della voce del tenore è accompagnata dalle sonorità di una chitarra 7 corde. Una radice più profonda unisce musiche diverse tra loro e lontane nel tempo: arie antiche, musica romantica, musica contemporanea, blues, canzone d’autore, fanno parte di uno stesso discorso, assumendo un linguaggio universale. Ne nasce un incanto, una ricerca nuova da non perdere. Programma: ROBERT SCHUMANN Im wunderschonen Monat Mai (Da " Dichterliebe "op.48) Ich grolle nicht (Da " Dichterliebe "op.48) NICCOLÒ PICCINNI Notte, dea del mister JOHN DOWLAND Come again! Sweet love doth now invite ANDREA FALCONIERI Vezzosette e care pupillette Kurt Weill Lost in the stars GIACOMO PUCCINI Tra voi belle, brune e bionde JACQUES OFFENBACH Rondò del brasiliano da “La vie parisienne” OTTORINO RESPIGHI Stornellatrice GEORGE & IRA GERSHWIN It ain't necessarily so da " Porgy and Bess " KURT WEILL September song PIETRO MASCAGNI O Lola ch’hai di latti la cammisa da “Cavalleria rusticana” KURT WEILL Tchaikowsky CHIESA DI SANTA MARIA DI MONTEVERGINE SUCCHIVO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Mercolerdì 10 luglio “Elegia per violino e chitarra” Giuseppe Iacono: violino Antonio Pilato: chitarra Un ritmo dettato da un atteggiamento confidenziale è il leitmotif di questo progetto; una confidenza che, spesso, diventa sfogo, tipico della musica romantica, ma anche di quella impressionistica. Pagine di autorevoli compositori, appartenenti a questi due stili, sono state arrangiate e adattate per l’organico dando al violino il ruolo della voce e alla chitarra 7 corde quello dell’atmosfera confidenziale per una rappresentazione di melodie ricche di suggestioni. Programma: E.Elgar: Salut d’Amour op.12 E.Grieg: Notturno op. 54, n. 4 M.P.Mussorgsky: Il vecchio castello dai “Quadri di un’esposizione” N. Rimskij-Korsakov: Chanson Arabe (trascr. F. Kreisler) G. Fauré: Berceuse op.16 C. Debussy: Valse la plus que lente C. Debussy: Arabesque n.1 C. Debussy: Clair de lune dalla “Suite bergamasca” P.I. Tchaikovsky: Melodie op.42, n.3 CHIESA DI SANTA MARIA DI MONTEVERGINE SUCCHIVO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Venerdi 13 settembre “Bach!” Leandro Nicolella: pianoforte Programma: Johann Sebastian Bach (1685-1750) Variazioni Goldberg BWV 988 Johann Sebastian Bach Partita in re maggiore BWV 828 (Ouverture, Allemanda, Corrente, Aria, Sarabanda, Minuetto, Giga) CHIESA DI SAN MICHELE ARC. SANT'ANGELO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Venerdi 20 settembre “Simmetrie nella Sonata barocca” Angelo Ricci: flauto Giuseppe Iacono: violino Gianfranco Manfra: organo L'eredità dei compositori fiamminghi quali l'artificio contrappuntistico, le simmetrie e le deformazioni – come di chi si guarda allo specchio e osserva una persona diversa, oltre a se stesso – l'enigma e la sfida intellettuale, raggiungono la perfezione nella musica composta nel periodo tra la seconda metà del Seicento e la prima metà del Settecento, periodo che rappresenta il Barocco musicale. Nelle tre Sonate in programma il virtuosismo della costruzione polifonica si palesa in maniera sempre crescente, fino alla Sonata a tre da “L'Offerta musicale” di Johann Sebastian Bach, vertice – insieme a ”L'Arte della Fuga” - del magistero compositivo non solo di Bach, ma dell'intera epoca. Programma: Georg Philipp Telemann (1681 - 1767) Sonata a tre in Re maggiore, TWV 42:D4 - Soave - Allegro assai - Andante - Vivace Johann Sebastian Bach (1685 - 1750) Sonata a tre in Sol maggiore - BWV 1038 - Largo - Vivace - Adagio - Presto Johann Sebastian Bach (1685 - 1750) Sonata sopr'il Soggetto Reale da Musikalisches Opfer - BWV 109 - Largo - Allegro - Andante - Allegro CHIESA DI SAN MICHELE ARC. SANT'ANGELO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Venerdi 11 ottobre “La Sonata romantica per Violino e Pianoforte” Giuseppe Iacono: violino Luca Iacono: pianoforte Il violino e il pianoforte sono stati i due strumenti principe del Romanticismo musicale, banco di prova di ogni compositore del XIX secolo. Il programma del concerto propone tre Sonate e un movimento di Sonata che illuminano momenti diversi non solo del Romanticismo, ma anche della fase compositiva di quattro protagonisti di questa temperie culturale, mostrando l'approccio alla forma di un Mendelssohn adolescente, forte della lezione di Bach, e di un Brahms giovane e pieno di ammirazione per Schumann. Le Sonate di Schubert e Schumann sono invece esempio perfetto della loro maturità artistica. Programma: Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847) Sonata per Violino e Pianoforte in fa minore op. 4 Franz Schubert (1797-1828) Gran Duo per Violino e Pianoforte, op.162/D. 574 Johannes Brahms (1833-1897) Scherzo in do minore per Violino e Pianoforte, WoO2 Robert Schumann (1810-1856) Sonata per Violino e Pianoforte n.1 op. 105 in la minore CHIESA DI SAN MICHELE ARC. SANT'ANGELO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Sabato 19 ottobre “Fantasia italiana…e danze dal mondo” Duo Chaminade Caterina D’Amore: flauto Antonella De Vinco: pianoforte Il Duo prende il nome da Cecile Chaminade, una delle piu' grandi compositrici di fine Ottocento. Da diversi anni in molti recital in Italia e all'estero il duo rende infatti omaggio a lei e a tante altre compositrici e artiste dell'800 e del 900,donne che con difficolta' sono riuscite a imporre la loro presenza in un mondo dell'arte prevalentemente maschile quali L. Boulanger; G Cecchi; A. Beach. In questo programma, il duo pone l'attenzione sulla musica italiana e sul" belcanto" con brani dei piu' grandi compositori e operisti italiani quali Rossini,Verdi,Donizetti: lo stile del "belcanto" (nato in Italia nel XVI sec) caratterizzo' il melodramma e anche la musica strumentale italiana determinando un modo tutto italiano di cantare e suonare,basato su un lirismo aperto intenso e passionale, al tempo stesso leggero e mai patetico.E quando si parla della musica italiana non si puo' non parlare di Napoli e dell'interesse che i musicisti " colti"(ricordiamo,tra gli altri, Chopin,Listsz,) hanno sempre avuto per il colore etnico napoletano, irrinunciabile fonte di ispirazione ,a volte struggente (come nella antica canzone napoletana "Fenesta ca lucive" attribuita a Vincenzo Bellini), a volte briosa ed effervescente come nella famosa tarantella di Rossini. Il programma è completato dalla esecuzione di danze dal mondo,quali la danza spagnola di Moszkowski ,i tanghi di Kurt Weill e di Galliano che accompagneranno il pubblico in un turbinio di ritmi e colori. Musiche di Marcello, Pappalardo, Costa, Krakamp, Rossini, Moszkowski, Weill, Piazzolla, Galliano CHIESA DI SAN MICHELE ARC. SANT'ANGELO D'ISCHIA ore 21.30 ___________________________________________________ Curricula artisti ___________________________________________________ Palma di Gaetano Si è diplomata in Flauto col massimo dei voti sotto la guida del M° Luigi Bisanti presso l'Istituto Musicale Pareggiato di Ceglie Messapica (BR), ora sede staccata del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce. Si è perfezionata coi maestri M. Larrieu, M. Mercelli, A. Persichilli, D. Divittorio, B. Cavallo, A. Amenduni, P.I. Artaud, M. Gatti (per flauto barocco). Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali da solista e in formazioni da Camera. Ha collaborato con l'Orchestra della Provincia di Lecce, Orchestra della Magna Grecia, Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile di Lanciano (CH), Orchestra dell’Istituto Paisiello di Taranto, Orchestra Festival Paisiello Taranto. Spesso membro di giuria in commissioni di Concorsi Nazionali e Internazionali. Ha effettuato registrazioni per varie emittenti locali e per RAI UNO. Ha conseguito il diploma di I livello in Musicoterapia con la Prof.ssa G. Mutti, presidente dell'A.I.S.Mt. di Genova. Ha preso parte all'incisione discografica dell'opera "Studi sull'intonazione del mare" di S. Sciarrino eseguita in prima assoluta al XXXIII Festival delle Nazioni 2000 Città di Castello (PG). E’ abilitata all’insegnamento di musica nelle scuole secondarie di I e II grado e strumento musicale (flauto). È in possesso del diploma di direttore di coro per le scuole di ogni ordine e grado, conseguito presso la scuola biennale della Feniarco e promosso dal Ministero dell’Istruzione. Ha conseguito i Diplomi di Laurea di II Livello in Discipline Musicali, indirizzo interpretativo Flauto e Musica da Camera presso l’ Istituto Superiore di Studi Musicali “Giovanni Paisiello” di Taranto, con la votazione di 110 e lode e 110, preparando due tesi con esecuzione di brani di autori contemporanei viventi. Svolge intensa attività concertistica da solista e in formazioni da camera e intensa attività didattica attraverso “Progetti di Propedeutica Musicale” effettuati nella scuola dell’infanzia e primaria. Dall’A. S. 2010/11 al 2013/14 è stata esperto esterno di flauto presso il Liceo Classico “G. Moscati” di Grottaglie (TA). E' titolare della cattedra di flauto presso l’Istituto Comprensivo "F.G. Pignatelli" di Grottaglie (TA). Giordano Muolo Nato nel 1970, ha studiato Clarinetto con il M° Cornelio Martina presso il Conservatorio di Musica "Tito Schipa" di Lecce. Ha effettuato una Master Class col M° Alessandro Travaglini e, a Roma, il corso annuale di perfezionamento col M° Valeria Serangeli (I Clarinetto del Teatro Carlo Felice di Genova) con la quale ha curato la revisione del Pot Pourrì de “La Traviata” scritto dal compositore ottocentesco Giuseppe Cappelli per clarinetto piccolo e pianoforte. La revisione è stata pubblicata da AIC (Accademia Italiana Clarinetto) e presentata, insieme alla sua incisione audio, effettuata dalla stessa Valeria Serangeli, sul Cd Italian Souvenir, in occasione del CLARINET FEST 2013 svoltosi ad Assisi. Ha fatto parte di diversi complessi da camera ed ha collaborato con l'Orchestra Internazionale della Magna Grecia di Taranto, Orchestra Festival Paisiello Taranto. Ha vinto numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali. Ha tenuto, presso l'Accademia Musicale di Tirana,una Master Class per i docenti e gli allievi delle classi di Clarinetto. Svolge intensa attività didattica e concertistica da solista e in diverse formazioni da camera. Dall’A.S. 2010/11 all’A.S. 2012/13 è stato esperto esterno di clarinetto presso il Liceo Classico “G. Moscati” di Grottaglie (TA) e dall'A.S. 2009/2010 docente di Clarinetto presso il Liceo Musicale “Archita” di Taranto. Suona strumenti italiani F.lli Patricola e, dal gennaio 2017, è endorser Zac Ligature. E’ titolare della cattedra di clarinetto presso l’Istituto Comprensivo “F.G. Pigantelli” di Grottaglie (TA). Vincenzo Zecca Nasce a Taranto nel 1966, a soli otto anni, intraprende lo studio della chitarra diplomandosi brillantemente nel 1989 . L’incontro con Ruggero Chiesa, avvenuto ai corsi di perfezionamento di Verona e Milano dal 1990 al 1993, segna una svolta nella sua vita artistica e nell’approfondimento del repertorio chitarristico, che lo porterà a vincere alcuni dei più importanti concorsi chitarristici della scena mondiale: 2° premio al Concorso Internazionale “M. Pittaluga ” di Alessandria (1996); 2° premio (1° non Ass.) al Concorso Internazionale “F.Sor” di Roma( 1995); 3° premio (1°e 2°non assegnato) al concorso Internazionale “ Città di Stresa”(1992); 1° premio al concorso A.M.A. Calabria; 1° premio al T.I.M. (Roma 1998); 2° premio al Concorso Internazionale N. Fago di Taranto. 1°premio al Concorso Internazionale “P. Taraffo” di Genova. Chitarrista eclettico e poliedrico, manifesta il suo estro musicale cimentandosi nello studio di altri linguaggi musicali, tra cui il jazz e pop che gli permetteranno di esibirsi con diversi artisti del panorama internazionale. Nel 1997 partecipa infatti alla Convention Internazionale dell’ A.D.G.P.A. di Soave (Vr) dividendo il palco con illustri chitarristi come: Larry Coryell, Albert Lee, Walter Lupi, Gigi Cifarelli, Franco Cerri. Con l’orchestra sinfonica della Magna Grecia di Taranto ha accompagnato artisti come Cecilia Gasdia, Ornella Vanoni, Giovanni Sollima e con la Jazz Orchestra di Bari di Paolo Lepore ha accompagnato il trombettista Enrico Rava, al concerto tenutosi nel palazzo Celestini in Lecce. Nel 2008 ha partecipato a tre concerti con la cantante/autrice tarantina Mariella Nava. Attualmente svolge attività concertistica prevalentemente con il Quartetto di Chitarre Santorsola. Con la rivista Nazionale “SEICORDE” è uscito il primo cd del quartetto con brani inediti del compositore Vercellese Angelo Gilardino. Spesso viene chiamato a far parte della giuria in concorsi nazionali (Mondovì, Enna per il T.I.M.,Foggia) e tiene Master Classes Taranto, Crispiano (TA) e Sacile (PN)). Dal 2006 è presidente dell’ “Associazione Jonica della chitarra”, associazione senza fini di lucro che organizza corsi di chitarra per allievi di tutte le età e tutti i generi musicali, corsi di alto perfezionamento e rassegne concertistiche. Dall' anno scolastico 1990/'91 è titolare di cattedra presso le scuole medie ad indirizzo musicale. Insegna attualmente, presso la S.M.S. "A. Volta" di Taranto. Giuseppe Iacono si è diplomato in Violino al Conservatorio di Napoli e in Composizione al Conservatorio di Milano. Dal 2002 al 2006 ha studiato Musica Elettronica al Conservatorio di Como e ha frequentato il SonologyCourse al RoyalConservatory dell'Aja, Paesi Bassi. In qualità di compositore Giuseppe Iacono ha collaborato con i filmmakerReynold Reynolds, Silvia Schedelbauer, Vanessa Woods, Samantha Clark. Il video “Way fare” ha ricevuto il premio “Best Sound Design” all’AnnArbor Film Festival, USA. Nel 2011, a Berlino, ha partecipato ai Festival “48 StundenNeukoelln” e “TransMediale”. Nel 2015 è stato ospite della Galleria Ohrenhoch di Berlino e ha partecipato a San Pietroburgo all’ICSC 2015. Nel gennaio 2016, a Graz, ha tenuto una lecture all’Instituteof Electronic Music and Acoustic e suoi lavori sono stati eseguiti nella Minoritensaal. A novembre 2016 è stato Composer in residence presso il Conservatorio di Musica di Seia, Portogallo. Durante questo soggiorno ha tenuto lecture presso i Conservatori di Seia e di Viseu. In qualità di violinista Giuseppe Iacono si esibisce regolarmente in duo, in trio e in altri tipi di ensembles. Antonio Pilato inizia lo studio della chitarra all’etá di 13 anni sotto la guida del Maestro R. Di Sandro, diplomandosi con ottimi voti presso il Conservatorio di Benevento; si è perfezionato sotto la guida del M°Aniello Desiderio presso la KoblenzGuitarAcademy. Ha studiato Composizione presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma sotto la guida del M° M. Gabrieli ottenendo il compimento inferiore e si è laureato in lettere e filosofia con una tesi in Storia della Musica presso l’Universitá di Roma "La Sapienza" con Pierluigi Petrobelli. Ha partecipato alla realizzazione dei cd “Serenata Mediterranea” (2007) con musiche di Dimitri Nicolau, “Mosaique” (2009) con musiche di V. BeerDemander, “Dal Vesuvio all’America Latina” (2009) in duo mandolino e chitarra e si è esibito per numerosi teatri ed istituzioni concertistiche in Italia, Francia, Spagna, Belgio, Malta, Rep. Ceca, Stati Uniti. Parallelamente all’attività di chitarrista professionista, svolge quella di insegnante di chitarra presso la Scuola Media statale. Nonostante gli studi accademici, da sempre, ha mostrato interesse per il repertorio popolare, in particolare per quello dell’America Latina e dell’area mediterranea. Francesco Giannelli tenore lirico, ha iniziato giovanissimo lo studio della chitarra classica con il Maestro Guglielmo Papararo e ha intrapreso gli studi vocali a Roma, sua città natale. Il suo repertorio spazia dal quello lirico alla musica contemporanea. Ha ricoperto e ricopre diversi ruoli solistici e di comprimariato sotto la direzione dei più importanti direttori d'orchestra presso il Teatro dell'Opera di Roma dove ha vinto il Concorso Nazionale per Artisti del Coro. Ha inciso per la casa discografica AlfaMusic il cd "Occhi" affrontando un repertorio di stili diversi tra rock, jazz e musical. Dal 2009 collabora con la trasmissione radiofonica di Rai2 "Il ruggito del coniglio" reinterpretando in chiave ironica brani del repertorio tenorile . Luca Iacono Pianista, clavicembalista, compositore e direttore d’orchestra ischitano. Dopo il conseguimento del Diploma in Pianoforte al Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno si è formato al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, dove ha conseguito numerosi altri titoli accademici: Diploma in Clavicembalo, Diploma in Composizione, Diploma in Direzione d'Orchestra, Diploma Accademico di II Livello in "Teorie e tecniche della Composizione" (Indirizzo tecnologico), Diploma Accademico di II Livello per l’abilitazione all'insegnamento del Pianoforte (AJ77) nelle scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale, e Diploma di Strumentazione per Banda. Tra i suoi maestri ha avuto: Aniello Manco e Salvatore Corini per il Pianoforte, Rosa Klarer per il Cembalo, Francesco Vizioli per la Direzione d’orchestra ed Enrico Renna per la Composizione. Le sue esperienze compositive, direttoriali e di maestro collaboratore al pianoforte, hanno prodotto significative collaborazioni con Enti ed Associazioni Musicali: “Opera Buffa Festival” al Teatro Politeama, Villa Campolieto, e Galleria Toledo di Napoli, Fondazione William Walton e Fondazione “Luchino Visconti” di Ischia,“Nuova Orchestra Scarlatti”, Centro di Musica Antica “Pietà dei Turchini”, Accademia delle “Belle Arti” di Napoli, Festival Internazionale degli strumenti a pizzico “Silvestro Palma”, Orchestra Filarmonica di Milano, Teatro delle Erbe di Milano, Teatro Ghione di Roma,“Incontri Musicali Sorrentini”, Conservatorio Nazionale di Marsiglia, Festival Internazionale “La Coruna” in Spagna, e “Nicosia Famagusta Gate” di Cipro. Altrettanto significativi sono stati i suoi incontri e le sue collaborazioni con illustri musicisti: Roberta Invernizzi, Mariagrazia Schiavo, Marcello Gatti, Sergio Bertocchi, Bruno Canino, Dimitri Nicolau, Carlo Romano, Agostino Castagnola, Ubaldo Rosso, Ermanno Calzolari, Nicola Ferro, Renato Piemontese, Quartetto Pessoa, nonché artisti legati al panorama teatrale e cinematografico, quali Bruno Garofalo, Angiolina Campanelli, Gennaro Piccirillo, Pappi Corsicato, Iaia Forte, Lello Giulivo e Paolo Baiocco. Il CD “Serenata mediterranea”, con musiche di Dimitri Nicolau per mandolini, chitarra ed archi (un progetto ideato dal mandolinista Fabio Gallucci, in omaggio al compositore greco recentemente scomparso), ha segnato il suo esordio, in veste di direttore, in campo discografico. Come autore e arrangiatore ha collaborato alla realizzazione del CD “Dal Vesuvio all’America latina” col duo Gallucci – Pilato (mandolino e chitarra). In qualità di pianista, in duo con il soprano Désirée Migliaccio, ha preso parte alla realizzazione del CD monografico “La musica come idea”, in omaggio al compositore Umberto Rotondi, in collaborazione con la Bottega di Composizione “S.Maria de Jesu” diretta da Enrico Renna (presso Espressivo Studio in Rotondi). Diverse sue composizioni sono state premiate in noti concorsi internazionali e sono attualmente pubblicate da Ut Orpheus, Mnemes. Angelo Ricci ha intrapreso lo studio della musica e del flauto dolce all’età di otto anni sotto la guida della Maestra Christl Maurer, successivamente studia flauto traverso con il M° A.Iovino (primo flauto del Teatro San Carlo di Napoli) con il quale si diploma al Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli. Ha seguito successivamente corsi di perfezionamento e master-classes a livello internazionale con i maestri Salvatore Altobelli, R.Valentini, Mario Ancillotti, Raimond Guiot, Carlo Tamponi. Svolge intensa attività concertistica, che lo vede impegnato in collaborazione con orchestre, teatri, artisti e musicisti di fama. Ha all’attivo numerose partecipazioni con le reti RAI, MEDIASET e con la tedesca A.R.D. Collabora in qualità di esperto musicale con varie associazioni, fondazioni ed enti, ed è stato promotore ed organizzatore di numerosissimi concerti e spettacoli musicali. Impegnato costantemente da anni nell’attività didattica , è docente di flauto dal 1999 presso le scuole medie ad indirizzo musicale. Gianfranco Manfra Ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte sotto la guida del M° A. Manco. Ha proseguito gli studi con i maestri G. Rosati e F. Ruggiero, diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio di Musica di Salerno. Successivamente ha iniziato gli studi di organo e composizione organistica sotto la guida di V. Marchetti e A. Caggiano, conseguendo, con ottimi voti, il relativo diploma presso il Conservatorio di Musica “S. Pietro a Macella” di Napoli. Ha eseguito concerti organistici e lezioni-concerto per diverse associazioni. Dal 1989 è direttore stabile della “Corale Polifonica Buon Pastore” di Ischia, alla quale ha dedicato proprie composizioni originali accolte positivamente dal pubblico e dalla critica. E’ docente di musica presso l’I.C. “E. Ibsen” di Casamicciola Terme. E’ stato membro della commissione diocesana per la musica sacra. E’ socio fondatore della Sezione Territoriale dell’Isola d’Ischia della Società Italiana per l’Educazione Musicale. E’ Socio della Sezione Musica della SIAE. Ha curato il restauro degli organi della Chiesa di Santa Maria delle Grazie e della Madonna della Libera, ambedue al Castello Aragonese, occupandosi delle manifestazioni artistiche e culturali in cui da diversi anni hanno luogo. Leandro Nicolella Inizia gli studi musicali sotto la guida del M° Francesco Patalano. Nel luglio 2001 è ammesso al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, nella classe di sassofono del M° Francesco Salime; e, due anni più tardi, nella classe di composizione del M° Patrizio Marrone. Negli anni di studio presso il Conservatorio di Napoli svolge intensa attività musicale sia in veste di compositore che in quella di strumentista, in particolare in ambito cameristico. Nel biennio 2006/2007 collabora con l’ensemble napoletano “Dissonanzen”, specializzato nell’esecuzione del repertorio contemporaneo e per il quale scrive il duo per violino e violoncello “Al chiaro di luna” (2006) e la “Suite” per flauto a becco contralto (2007). Nel settembre 2008 si diploma brillantemente in sassofono. Nel 2010 inizia ad approfondire lo studio del pianoforte (già avviato nella classe di lettura della partitura) con il M° Claudio Righetti. Nel maggio 2015 vince il concorso di composizione indetto dall’Associazione “Nascere Oggi” di Napoli: il brano vincitore (Berceuse per pianoforte) fa parte di un CD allegato alla rivista “Civiltà musicale”. Nel 2015 consegue brillantemente il diploma di composizione presso il Conservatorio di Napoli. Nell’ottobre 2016 è ammesso al biennio specialistico di pianoforte presso il conservatorio “L. Perosi” di Campobasso sotto la guida dei M° Alessandro Taverna e M° Giorgia Tomassi. In veste di pianista ha partecipato alle manifestazioni Piano City Napoli 2014 e 2016 e Piano City Milano 2018. È stato ospite nell’ottobre 2016 e nel marzo 2017 del salotto musicale del Lions Club di Napoli Capodimonte. Nel giugno 2017 per conto del conservatorio Perosi tiene un recital su musiche di Chopin e Liszt presso l’università Cattolica di Campobasso per una serie di concerti organizzati dall’associazione Iris nell’ambito della manifestazione “Musica in corsia”. Nel novembre 2017 debutta al teatro Savoia di Campobasso come solista con l’orchestra del conservatorio Perosi, diretta dal M° Lorenzo Catriota Skanderbeg, eseguendo il quarto concerto per pianoforte e orchestra op. 58 di L. van Beethoven. Nell'ottobre 2018 ha tenuto presso il Conservatorio di Campobasso un recital interamente bachiano. È attualmente laureando in pianoforte (biennio specialistico in discipline musicali) sotto la guida del M° Giorgia Tomassi. partners: Alilauro Volaviamare Medmar Navi s.p.a.

ADDRESS

Via Cava di Mare, 10
80070 Serrara Fontana

E-MAIL

info@santangelodischia.info

Stay up to date

Sign up for our newsletter
I agree with the Terms and Conditions

 Logo free wifi zone